Monday, June 7

La fresca purezza dei paesi nordici mitigata dall'esotismo ammaliante dell'India. Sono i profumi BYREDO.




Hanno nomi peculiari ed affascinanti, come Blanche e La Tulipe, a volte intriganti come Pulp e Fantastic Man. Un packaging lineare e rigoroso, semplice nell'estetica e funzionale. 
Perch√® non √® la vista, ma l'olfatto il senso che deve essere colpito, accarezzato, conquistato.
Composizioni di fragranze insolite ed uniche, nate da due culture diametralmente opposte, la Svezia e l'India, incarnate nella figura di Ben Gorham, naso e creatore della linea di profumi Byredo.
Essenze che avvolgono e seducono i sensi. Come in Baudelaire, la fragranza dedicata al poeta maledetto e che evoca lo stesso rampimento estatico narrato nei suoi versi. Un profumo che sembra emanare da quei Fleurs du Mal. Bacche di ginepro, pepe nero e cumino. Ingredienti olfattivi addolciti da note di patchouli e giacinto in un vortice sensoriale commisto tra incanto e smarrimento.
O la brezza proveniente da un mare gitano, come in Gipsy Water, con note di bergamotto, limone, incenso, pepe e iris fiorentino, che incantano e ammaliano con una magia fiorita e colorata.









No comments:

Post a Comment

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...